VIAGGI E VACANZE: VACANZA TURCHIA

IN VACANZA IN TURCHIA: DIARIO DI VIAGGIO TRA ISTANBUL, COSTA E ANATOLIA


Situata ai margini dell'Europa, la Turchia oggi non è più il paese del "Grano Turco", il sovrano dell'Impero Ottomano che tanto ossessionava l'immaginario dell'Occidente, ma una terra accogliente, di antiche civiltà che si possono scoprire a sole due o tre ore di volo dalle capitali europee e che stupirà i viaggiatori che decideranno di trascorrerci una sorprendente vacanza. L'Anatolia fu in effetti un luogo di passaggio dove videro la luce le più antiche civiltà del bacino del Mediterraneo, e le loro antiche vestigia sono ancora visibili ai viaggiatori.

Prima dell'arrivo dei turchi, vi si insediarono altri popoli come gli ittiti, i frigi, i romani e i bizantini, diretti ora verso la steppa, ora verso quel mare "colore del vino", come lo definiva Omero. Quanto ai turchi, ultimi abitanti dell'Anatolia, dopo una lunghissima marcia dai confini della Cina al Mediterraneo orientale, essi arrivarono su questo altopiano, secco e freddo d'inverno, ma circondato di regioni subtropicali dal clima tiepido, verdeggianti e ricche d'acqua.

La Turchia è veramente la terra dei contrasti dove si può scegliere una vacanza avventurosa e scalare le altezze ghiacciate del remoto Monte Ararat alla ricerca dell'Arca di Noè, o attraversare gli storici fiumi Eufrate e Tigri, o seguire le orme di San Paolo in un viaggio religioso, oppure semplicemente rilassarsi sulle sabbie dorate della spiaggia di Patara del Mediterraneo.

Il turismo rappresenta una buona risorsa per il paese e ultimamente sta registrando una netta espansione. In Turchia è possibile anche andare in crociera e percorrere la costa mediterranea lunga più di mille chilometri passando tra piccole baie isolate, promontori rocciosi e bellissimi villaggi di pescatori, o esplorare l’entroterra ricco di resti meravigliosamente preservati di città Greco-Romane come Efeso. Per i viaggiatori più avventurosi, consigliamo l’austera bellezza dell’altopiano dell’Anatolia, il surreale panorama dei camini delle fate in Cappadocia e le atmosferiche rovine degli Ittiti. Un’esperienza unica che renderà la vostra vacanza in Turchia assolutamente memorabile è osservare i dervisci danzanti a Konya.

I Turchi con il loro codice dell'ospitalità, che viene ancor prima del loro credo islamico con una straordinaria tolleranza per le altre religioni, offrono una calorosa accoglienza a tutti i viaggiatori offrendo thè nero nei tipici bicchierini di vetro a tulipano. L'atteggiamento generale dei Turchi nei confronti degli stranieri è molto positivo e decisamente cordiale con gli italiani.

 

COSA VEDERE DURANTE IL PROPRIO VIAGGIO IN TURCHIA? LE PRINCIPALI LOCALITÀ DI VACANZA DELLA TURCHIA

Se andate in vacanza in Turchia per la prima volta, le mete d’obbligo sono sicuramente Istanbul, Ankara e la vicina Bogazkale (Hattusas). Da non perdere poi il paesaggio da fiaba della Cappadocia, una delle meraviglie geologiche del mondo, con i centri di Gˆreme, Avanos e Ortahisar.

Approdi spettacolari, tesori archeologici e spiagge da sogno si trovano lungo la costa egea (la città di Troia, Pergamo, Izmir (Smirne), Mileto, Didima, Priene, Bodrum e gli affascinanti dintorni.

Splendida anche la regione del Mar Nero e quella dell’Anatolia Orientale e Sud-Orientale dove il complesso monumentale di Nemrut Dağı vale da solo il viaggio.
 
Ovunque gli amanti dello shopping non avranno che l’imbarazzo della scelta vista la ricchezza e la varietà dell’artigianato turco.

Un breve accenno anche alla costa turca, in piena espansione. Nuove costruzioni di tutti i tipi e forma spuntano un pò dappertutto. Lungo le spiagge, abitazioni e ville sono la seconda residenza e offrono ottimi vantaggi per i vacanzieri diretti in Turchia. Infatti, potete facilmente affittare una di queste per le vostre vacanze. Avete pure tutta una fila di villaggi-vacanza che troverete nella regione molto popolare di Antalya-Kemer. Molte piccole città e villaggi della costa sospendono la loro abituale attività quotidiana durante il periodo turistico, per occuparsi della sistemazione dei turisti. La costa offre inoltre bellissime marine e meravigliose baie accessibili dagli yachts.

Tra tutte queste opzioni di vacanza in Turchia, vi sono tante varietà da soddisfare i gusti degli sceicchi dei piccoli regni europei sofisticati, come pure quelli delle famiglie di "yuppies" che cercano stimoli diversi per il loro rilassamento e degli amanti del paesaggio che apprezzano pienamente questa natura eccezionale.


UNA DIFFERENTE VACANZA IN TURCHIA: IL VIAGGIO RELIGIOSO


La Bibbia e la storia del cristianesimo hanno molti punti di riferimento in Turchia e parecchi centri di questo Paese sono famosi per essere connessi con la tradizione biblica e la fede cristiana.
Si comincia dai Buyuk Agri Dagi o Monte Ararat, il vulcano spento di 5.165 metri di altezza, situato all'estremo est dell'Anatolia dove secondo la tradizione si incagliò l'Arca di Noè. Ad Harran, un villaggio con abitazioni-trullo quasi al confine siriano, visse il profeta Abramo, in altri luoghi invece si trovano tracce dei santi della cristianità. A Tarsus (Tarso), luogo natale di San Paolo, c’è ancora un pozzo che si dice fosse quello dell'abitazione dell'Apostolo.

San Paolo pronunciò il suo primo sermone nella sinagoga che si trova sotto la Basilica di Yalva, nell'Anatolia centrale. Da Antakya (Antiochia) San Paolo iniziò il suo lungo viaggio missionario. Sempre ad Antakya, poi, esiste ancora la grotta nella quale si dice che ai credenti in Gesù Cristo venne dato il nome di cristiani. A Iznik (Nicea) e precisamente nell'odierno Museo di Aya Sofia, nel 325 d,C. venne indetto il primo Concilio Ecumenico.

Efeso, oltre a essere un importante centro archeologico, è anche, dopo Gerusalemme, il secondo luogo di pellegrinaggio per i cristiani. Per molte ragioni: la Vergine Maria visse a Bülbül Dağı, poco distante da qui. E anche San Giovanni visse qui e fu sepolto nella basilica locale.

Due, infine, i monasteri cristiani famosi in Turchia: il primo, a Maaka, è quello della Vergine Nera, in una valle di montagna che sale verso il Passo di Zigana, lungo la carovanier⁡a per Erzurum. Si tratta di uno spettacolare edificio del XIV secolo, alto sette piani e incastonato in una ripida parete di roccia raggiungibile solo a piedi in una quarantina di minuti.
Il secondo monastero è quello più accessibile, di Deyrul Zaferan, a Mardin, vicino a confine siriano: tuttora attivo, fu sede di uno dei primi movimenti cristiani, quello dei siriaci-giacobini.

 

INFORMAZIONI UTILI PER IL VIAGGIATORE: COSA SAPERE PRIMA DI PARTIRE PER LE PROPRIE VACANZE IN TURCHIA

Fuso orario
La differenza tra la Turchia e l’Italia è di +1 ora (durante tutto l’anno in tutta la Turchia).

Valuta
L'unità monetaria turca dopo il 01.01.2005 è la Nouva Lira Turca (YTL - Yeni Türk Lirası).
Gli uffici di cambio si trovano solo nelle grandi città. Non caricano mai  le commissioni sul cambio. 

Negozi
I negozi in Turchia sono di solito aperti dalle ore 8:30 alle ore 19:00 e normalmente sono chiusi la domenica. Nei pressi dei centri turistici balneari si possono trovare negozi di vario genere aperti 24 ore. Per coloro che amano lo shopping non mancherà l’occasione per fare acquisti. Infatti, la Turchia è ricca di prodotti artigianali di buona fattura come tappeti, kilim, monili d’argento e d’oro, ceramiche, vestiti di pelle, ornamenti di alabastro ed onice e ancora spezie; thè aromatizzati, miele, frutti secchi ecc.


SCOPRI LE OFFERTE DI VIAGGIO IN TURCHIA CHE PRENOTATU HA SELEZIONATO PER TE:



OFFERTE VACANZA: VACANZA TURCHIA



Ricerca un hotel

Destinazione
Arrivo
Partenza

LAST MINUTE

Nessuna offerta disponibile

PREZZI TASSE INCLUSE

CHE VACANZA VUOI?

IDEE DI VIAGGIO